SUPER ECOBONUS 110%, ECCO COME FUNZIONA

Agevolazioni per migliorare l’efficienza energetica degli immobili: ecco tutti i dettagli sul super ecobonus 110% previsto dal Decreto Rilancio.

 Il Decreto Rilancio tra le misure fiscali a sostegno di imprese e cittadini prevede il super ecobonus del 110%. 

La possibilità di ottenerlo è scattata dal primo luglio 2020: l’obiettivo da una parte è alleggerire i costi di restauro, adeguamento energetico e sismico dei proprietari di abitazioni, dall’altro favorire la ripartenza dei cantieri.

Ma vediamo i dettagli.

Ecobonus 2020, che cos’è e a cosa serve

Con ecobonus genericamente si intendono tutte quelle agevolazioni previste dallo Stato per i proprietari di immobili che decidono di effettuare lavori particolari ai loro edifici. Interventi volti a migliorare l’efficienza energetica della struttura, ma anche la ristrutturazione e azioni mirate a migliorare le prestazioni antisismiche degli edifici (sismabonus).

Com’era la detrazione fino a maggio 2020?

– Bonus casa per le ristrutturazioni edilizie: detrazione al 50%;

– Detrazioni del 50% su serramenti e infissi, schermature solari, caldaie a biomassa, caldaie a condensazione classe A;

– 65% – Serramenti e infissi, schermature solari, caldaie a condensazione classe A in parti comuni condominiali o tutte le unità del condominio; riqualificazione globale dell’edificio, caldaie a condensazione classe A+, generatori di aria calda a condensazione, pompe di calore, scaldacqua a PDC, coibentazione involucro, collettori solari, generatori ibridi, sistemi di building automation, microcogeneratori.

– 70% – interventi su parti comuni dei condomini: coibentazione involucro con superficie interessata maggiore del 25% della superficie disperdente.

– 80% – interventi su parti comuni dei condomini: coibentazione involucro con superficie interessata maggiore del 25% della superficie disperdente più riduzione di una classe del rischio sismico.

– 90% – Bonus facciate.

Queste percentuali erano considerate valide per interventi dal primo gennaio al 31 dicembre 2020. Tuttavia, a maggio con il Decreto Rilancio sono state previste modifiche in seguito all’emergenza coronavirus.

Super ecobonus 110% dal 1 luglio: come funziona

Le detrazioni previste dal Decreto Rilancio per l’ecobonus 2020 riguardano le spese fatte dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021. La percentuale di detrazione prevista dal nuovo decreto è del 110%.

Quali interventi posso realizzare con l’ecobonus?

– Isolamento termico: secondo la norma gli interventi devono riguardare oltre il 25% della superficie d’intonaco.  

Ecco i tetti di spesa:

La detrazione spetta per una spesa massima di 40.000 euro moltiplicata per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da 2 a 8 unità. 

Se l’edificio ha più di 8 unità abitative la spesa massima si abbassa a 30.000 euro a unità. 

Per gli edifici unifamiliari o per gli appartamenti in condominio ma con accesso autonomo all’esterno la spesa massima detraibile è di 50.000 euro. 

Quindi per quanto riguarda ad esempio il cappotto termico di un condominio di 8 appartamenti, il tetto massimo di spesa è 40.000 euro x 8, quindi 320.000 euro, se invece lo realizzi in un condominio di 20 appartamenti, il tetto massimo di spesa è 30.000 euro x 20, quindi 600.000 euro.

Se invece realizzi il cappotto sulla tua villa singola hai 50.000 euro di tetto massimo detraibile.

– Sostituzione impianti di climatizzazione invernale con impianti a pompa di calore in abitazioni unifamiliari (non appartamenti in un condominio, si intende case singole). Tetto massimo fissato a 30.000 euro, nei condomini da 2 a 8 appartamenti, il tetto è di 20.000 euro ad unità, sopra le 8 unità diventa 15.000 euro ad unità.

– Il superbonus del 110% spetta anche per alcuni interventi che vengono eseguiti congiuntamente ad almeno uno di quelli appena visti e che per questo vengono definiti “trainati”. L’importante è che questi interventi vengano eseguiti tra l’inizio e la fine lavori degli altri chiamati “trainanti”.

Un esempio di lavoro trainante e trainato è: cappotto dell’edificio (lavoro trainante), con la conseguente sostituzione degli infissi (trainato), che insieme consentono di non avere dispersione e raggiungere la migliore efficienza energetica.

Ma quali sono le condizioni per beneficiare del bonus?

Gli interventi devono garantire che l’edificio migliori di almeno due classi energetiche. O comunque arrivi alla classe energetica più alta che si può ottenere. 

Per ottenere l’ecobonus 2020 al 110%, è necessario dimostrare questo aspetto tramite APE (Attestato di prestazione energetica), un documento che viene rilasciato da un tecnico certificato.

In che modo si può beneficiare economicamente?

E’ possibile in 3 modi:

  • Pagare l’intero lavoro e poi recuperarlo tramite credito d’imposta in 5 anni nella dichiarazione dei redditi;
  • Fare la cessione del credito. Quindi cedere il proprio credito ad altri, ad esempio intermediari finanziari o istituti bancari;
  • Avere lo sconto immediato in fattura. In questo modo puoi fare il lavoro in maniera gratuita, oppure con un minimo anticipo.

Al momento, salvo proroghe, queste detrazioni sono valide solamente per lavori che terminano entro il 31 dicembre 2021.

Per altre notizie sull’ecobonus o su altre tematiche riguardanti il mondo immobiliare, continua a seguirci.

Attenzione! Non basta il salto di 2 classi di un solo appartamento in condominio, l’efficienza energetica si misura su tutto il condominio.

Lascia un commento